Vetta Monte Mutri

Il monte Mutria (m 1823 slm) e' una cima del gruppo dei monti del Matese che segna il confine di due regioni Campania e Molise. Esso si presenta con una lunga cresta terminale sull'asse est-ovest, lunga circa 5 km, costituita da sette groppe di natura calcarea che appaiono nude e con rocce affioranti. Fra una groppa e l'altra sono presenti ampie radure e prati, adibiti al pascolo di ovini ed equini nei mesi estivi. Piu' in basso sono presenti ampie faggete che diventano sempre piu' fitte mano a mano che si scenda di quota. Dalla vetta si dominano le valli del Tammaro ad est, del Calore Irpino a sud, del Volturno ad ovest. Nei pressi della vetta principale, lungo il versante che guarda Cusano Mutri e Pietraroja, e' stata realizzata una cappella dedicata a Sant'Antonio di Padova che ogni anno e' meta di un pellegrinaggio, intono al 15 agosto, che termina con la celebrazione di una santa messa. L'escursione al Monte Mutria ha un fascino del tutto particolare, specialmente se effettuata nel periodo invernale con le ciaspole. La partenza dell'escursione alla vetta e' la localita' sciistica di Bocca della Selva.

Dettagli - Open

Difficolta': Semplice

Lunghezza del percorso: 7 Km (andata e ritorno)

Tempo di percorrenza: 5 ore circa

Periodo Consigliato: da Maggio a Settembre

Equipaggiamento: Abbigliamento adeguato, scarpe da trekking, colazione a sacco, macchina fotografica, zaino.

Assistenza di una guida: Consigliata ma non necessaria

Prenotazione: Obbligatoria

E' possibile prenotare il GPS per le vostre escursioni.